I ragazzi delle classi seconde e terze della Scuola secondaria di Vespolate portano in scena i loro progetti teatrali al “Franco Agostino Teatro Festival” di Novara.  

Dopo le rappresentazioni serali per le famiglie al Teatro di Vespolate, i ragazzi partecipano alla selezione provinciale del “Franco Agostino Teatro Festival” di Crema.

Giovedì 11 Aprile 2019 gli alunni delle classi seconde e terze della Scuola secondaria di Vespolate hanno preso parte alla selezione novarese del “Franco Agostino Teatro Festival”, kermesse dedicata agli spettacoli teatrali, musicali e di giocoleria.

Gli spettacoli presentati dalla scolaresca sono stati due: “Un-social” e “Per non dimenticare” che affrontano tematiche importanti e particolarmente sentite dai ragazzi: il potere aggregante, ma anche alienante e asociale dei social network e il ricordo delle stragi dell’Olocausto.

Entrambi gli spettacoli sono stati applauditi e premiati dalla giuria tecnica e dalla giuria popolare.

“Un-social” ha ottenuto la targa della manifestazione con la seguente motivazione: “Lo spettacolo affronta un tema di forte attualità. L’avvicendamento della storia con molteplici cambi di scena dilata un po’ il ritmo dell’azione drammaturgica. Positivo ed educativo il messaggio ai giovani di affidarsi agli adulti per chiedere aiuto”.

“Per non dimenticare” ha avuto la medaglia della Camera dei Deputati per: “ Rievocazione con riferimenti a Primo Levi e altri scrittori della Shoah presentata con serietà e partecipazione. I movimenti di danza puliti sono eseguiti con precisione; la grande cura e sobrietà nei costumi ben definiscono la scena teatrale. Pian piano le vite si spengono come le candele e la commozione cresce.”

Pur non avendo conseguito l’ambito premio di andare a Crema per il festival nazionale, le insegnanti, prof.ssa Avogadro, Denti, De Poli e Iero, insieme alle signore Lidia e Giada Femia sono molto soddisfatte della crescita personale dei ragazzi perché, su quel palco, si sono mostrati maturi e molto concentrati; sono stati capaci di gestire, senza perdere la calma, anche i piccoli imprevisti che si sono verificati nel corso della rappresentazione e hanno risposto con sicurezza alle domande delle due giurie. 

Prof.ssa Cristina Avogadro

Prof.ssa Alessandra Denti

Prof.ssa Gesuina Agata Iero

Foto Prof.ssa Ilaria De Poli