Perché amiamo leggere? Cosa avviene dentro di noi quando ci immergiamo in un bel libro?

A prescindere dalla diversità esistenti tra lettori, una cosa non va assolutamente dimenticata: coltivare la lettura come valore per la vita è uno degli obiettivi più importanti tra quelli che la nostra scuola deve raggiungere.

La lettura alimenta la vita mentale, emotiva, affettiva e concorre profondamente alla formazione morale.

Da queste riflessioni è nata l’uscita per visitare la nuova biblioteca, appena inaugurata, che ha coinvolto tutte le classi della scuola primaria G. Pascoli di Vespolate.

Le insegnanti, a turno, hanno accompagnato i bambini, accolti da una impiegata del Comune, che ha mostrato loro il piccolo museo e la sala con i libri.

E’ stato bello vedere negli occhi di grandi e piccini l’entusiasmo nel toccare e sfogliare i diversi volumi presenti, dai fumetti ai racconti ai “pop up”.

Un’ora trascorsa letteralmente con la testa tra le nuvole perché quando ci immergiamo nella lettura, la nostra mente è libera di immaginare, è, anzi, costretta a farlo.

E non solo, quando ci tuffiamo in un bel libro possiamo regolare il tempo e sentirci dire con la spontaneità che solo un bambino di sette anni ha: -Maestra, mi è piaciuto un botto -.

Ringraziamo il sindaco che è intervenuto e tutta l’amministrazione comunale per questa splendida giornata all’insegna della cultura e della socializzazione.

Monica Pavone