Gli alunni della scuola primaria del nostro istituto hanno voluto porgere gli auguri pubblicando le attività, le iniziative e i lavoretti che hanno svolto in vista delle festività natalizie.

Tutte le classi si son date un gran da fare preparando lavoretti, addobbi, biglietti augurali, allestendo alberi di Natale e presepi. A seguire vi mostriamo alcuni dei lavori realizzati dai bambini delle nostre scuole.

Scuola Primaria di Cerano

La classe 2^C

In questa galleria di immagini i bambini della seconda vi mostrano il lavoretto corredato di biglietto d’auguri, il presepe che hanno allestito e le decorazioni realizzate per abbellire le finestre della scuola.

Le classi terze

I bambini di 3^A e 3^B vi presentano un Christmas Carol dal titolo “Where’s Santa”, cantato in lingua Inglese ovviamente, e un video realizzato dalla 3^B che mostra i loro lavori.

Le classi quarte

Le classi 4^A e 4^C hanno realizzato un video col canto “We wish you a Merry Christmas” in Lingua Inglese registrandolo in classe.

In seguito la classe 4^A ha eseguito il canto nella piazza del paese, accanto all’albero e al presepe e ha poi proseguito lungo le vie del centro, portando un po’ di gioia e allegria ai passanti.

Ed ora è la volta della classe 4^B. Natale sta arrivando, gli ELFI con un ballo scatenato vi augurano Buone Feste! State attenti tra di loro si nasconde … Elfo “RIBELLE” e Elfo “BIRICHINO”, chi li troverà  fortunato sarà. 

 

Le classi quinte

I ragazzi delle classi 5^B e 5^C, durante la lezione di Inglese, hanno lavorato sul romanzo “Christmas Carol” di C. Dickens, meglio conosciuto in Italia col titolo “Canto di Natale”. Hanno letto la storia, svolgendo esercizi di comprensione del testo e poi hanno guardato il film: tutto rigorosamente è stato fatto in Lingua Inglese!

….TIC….TOC…Le RENNE della 5 C bussano alle vostre porte per augurare a tutti un Buon Natale e un Sereno  2021!

Scuola Primaria di Garbagna

Ora un video con gli auguri degli alunni di Garbagna.

Iniziativa della cl. 5B del plesso Don Saino nell’ambito del “PROGETTO SICUREZZA”

Dopo aver trattato l’argomento in classe, abbiamo effettuato un’ispezione nella nostra scuola per renderci conto della situazione dell’ambiente scolastico. In seguito, abbiamo redatto e compilato una checklist, elaborato un questionario tramite Moduli Google, che ci ha permesso di raccogliere e catalogare importanti dati sulla sicurezza.

Al termine dell’attività, possiamo affermare che LA NOSTRA SCUOLA È SICURA!

Alunni di 5B con le insegnanti Cinzia e Martina

Le classi della scuola primaria e le sezioni di scuola dell’infanzia del nostro istituto scoprono un modo diverso di far scuola: la scuola all’aperto.

La scuola non è solo in classe tra banchi e libri; le occasioni di apprendimento sono ovunque, occorre solo imparare a coglierle. Quindi scopriamo che ciò che studiamo è concreto e intorno a noi. L’ambiente esterno diventa ambiente di apprendimento.
Ecco perché da quest’anno scolastico gli insegnanti hanno aderito al progetto di “OUTDOOR EDUCATION”, che si propone di svolgere parte delle attività programmate utilizzando gli spazi esterni alla scuola.
Il progetto si basa su modelli teorici di riferimento che hanno fatto la storia della pedagogia: da Locke a Rossueau, da Dewey a Maria Montessori e alle sorelle Agazzi. Fino a giungere alla moderna pedagogia che suggerisce come gli spazi aperti aiutano a rilassarsi e fanno stare bene.
Ecco una presentazione che ne riassume la validità didattico-pedagogica:

Far scuola all’aperto va incontro anche alla necessità di evitare di far trascorrere ai bambini molte ore consecutive in spazi chiusi che andrebbero aerati frequentemente e non solo a causa del Covid 19.

Le attività all’aperto rientrano in una programmazione mensile e comprendono qualsiasi  disciplina curriculare, sono calendarizzate e concordate dai docenti in modo flessibile, adattandole in base alle condizioni del tempo.

Inutile dire che la didattica all’aperto ha riscosso il consenso unanime degli alunni: le uscite sono apprezzate, rendono piacevole lo stare insieme “a distanza” e riducono lo stress dell’indossare continuamente le mascherine, così come previsto dal nuovo DPCM.

Vi mostriamo una carrellata di immagini della SCUOLA ALL’APERTO dei bambini dall’infanzia alla primaria.

Cristiana Ruggerone e
Silvia Canelli (responsabile del
Progetto Outdoor Education)

SCUOLE DELL’INFANZIA

Borgolavezzaro

Cerano

Nibbiola

SCUOLA PRIMARIA

Borgolavezzaro

Cerano

Garbagna

Vespolate

La classe 2^A della Scuola Primaria di Cerano ha riflettuto su questa frase tratta da “La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare” di Louis Sepùlveda.

I bambini hanno lavorato, sia nel I quadrimestre che durante il periodo della DAD, sulla storia del celebre scrittore cileno recentemente scomparso a causa del Coronavirus.
I lavori realizzati dagli alunni sono stati inviati alla Fondazione Marazza di Borgomanero che ha pensato ad un’iniziativa per ricordarlo.

Manuela Gambarana

Lo dicono i bambini della Scuola Primaria dell’I.C. “Ramati”, che hanno risposto all’iniziativa circolata sui social in tutta Italia e sostenuta dalle insegnanti che, anche a distanza, cercano di far sentire la loro vicinanza agli alunni.

In un momento così difficile per tutti, sono i fanciulli ad incoraggiarci, dipingendo arcobaleni, cuori, scritte con colori vivacissimi che rappresentano la speranza e per rassicurarci che “Andrà tutto bene!”.
Molti li hanno appesi fuori dalle finestre e dai balconi delle loro case e poi li hanno postati, fatti circolare sui gruppi social.

Le maestre hanno raccolto il lavoro svolto con la collaborazione straordinaria delle famiglie, per pubblicarli nel nostro sito scolastico; è sicuramente un gesto che riesce, anche solo per un momento, a rincuorarci e a darci la spinta per credere che davvero ANDRÀ TUTTO BENE!

Cristiana Ruggerone

SCUOLA PRIMARIA DI CERANO

Ecco il video della classe 3^A!

Ed ecco una ricca photo gallery dei lavori degli alunni della scuola primaria “Don Saino”!

SCUOLA PRIMARIA DI GARBAGNA

Una gradita visita per i nostri alunni delle scuole dell’Infanzia “Besozzi” e Primaria “Don Saino” di Cerano che nel pomeriggio di venerdì 21 febbraio hanno incontrato i reali del paese; re Marzapän e regina Quidiina e i cuochi della loro corte.

I reali si sono recati prima alla scuola dell’infanzia, dove sono stati accolti con un grande applauso dai bambini e dalle loro insegnanti. Le due maschere, davanti agli incuriositi bambini, hanno raccontato la loro storia e in seguito hanno risposto alle domande dei piccoli alunni, invitandoli poi alle iniziative in programma nei giorni seguenti.

Subito il corteo si è spostato alla scuola primaria, dove ha visitato ogni singola classe per la gioia dei bambini e delle stesse insegnanti. Anche in quest’occasione i reali hanno spiegato la loro storia e hanno risposto alle domande degli alunni, invitandoli alle manifestazioni del Carnevale ceranese. «Per noi è sempre molto divertente andare a far visita alle scuole – hanno commentato il re e la regina – prima di tutto perché ci permette di far conoscere la nostra storia e le nostre tradizioni alle nuove generazioni ma anche perché i bambini e le insegnanti ci inondano sempre con il loro affetto, curiosità e simpatia».

Le insegnanti

Dicembre è il mese che il nostro istituto ha voluto dedicare agli Open Day.

Qui di seguito potete trovare gli opuscoli informativi con l’offerta formativa didattica delle nostre scuole.

SCUOLA DELL’INFANZIA

  • leggi o scarica opuscolo
    Ecco una galleria di immagini con i bambini dell’infanzia.

SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

Leggi o scarica opuscolo
Guarda il video di presentazione della Scuola Secondaria di I grado di Cerano.

Guarda la PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI VESPOLATE

Ecco le date in cui le scuole dei vari plessi, dall’infanzia alla secondaria di I grado, si sono aperte alle famiglie per illustrarne l’offerta formativa:

Un Christmas cracker per ogni alunno della classe 5^C della primaria “Don Saino”.

Nella mattinata di lunedì 16 dicembre la classe 5^C è stata impegnata in un laboratorio in lingua inglese avente come tema il “Christmas cracker”. Il laboratorio è stato tenuto dalla signora Penelope Brocchi di madrelingua inglese.

Alla presenza dell’insegnante di inglese Sara Gianella e delle altre inseganti di classe Cecilia Adducci e Isabella Fedele, la signora Brocchi ha prima svolto un “memory test” in cui dopo aver fatto osservare un’immagine natalizia ai bambini ha rivolto loro delle domande per vedere quanto si ricordavano di ciò che avevano osservato, arricchendo così il loro lessico e la capacità di comprensione della lingua. Successivamente è stato loro proposto un laboratorio artistico in cui ogni alunno ha realizzato il suo “Christmas cracker”. I Christmas cracker sono gadget natalizi tradizionali del Regno Unito che consistono in un tubo di cartone avvolto in una carta dai colori brillanti in una confezione simile a quella tradizionale per caramelle.

La mattina di Natale si apre il cracker tirandone le estremità e ciò produce un piccolo botto prodotto. Da ciò deriva il nome “cracker”. Gli alunni sono stati entusiasti nel realizzare sia il memory test che il Christmas cracker avendo così modo di arricchire il proprio vocabolario, ma anche di conoscere abitudini e tradizioni del mondo anglosassone. Le insegnanti desiderano ringraziare la signora Brocchi per la disponibilità e professionalità impiegate nella realizzazione del laboratorio e si augurano di poter ripetere prima della fine dell’anno un’altra esperienza simile.

Sara Gianella

Un pomeriggio di festa, a pochi giorni dall’inizio delle vacanze natalizie, per gli alunni della classi quarte della primaria “Don Saino” con gli anziani della Casa di riposo Besozzi.

Nel pomeriggio di mercoledì 18 dicembre i bambini delle classi 4^A, 4^B e 4^C, accompagnati dalle rispettive insegnanti, hanno avuto modo di allietare gli ospiti della struttura con la loro allegria e spensieratezza. Gli alunni avevano preparato diverse attività da svolgere in presenza di nonnini della casa di riposo: tra queste la presentazione di due canzoni “Alla fiera dell’Est” e “Viva la gente” ed ogni classe ha recitato una poesia diversa, il tutto molto gradito dagli ospiti del centro.

I bambini inoltre, avevano realizzato dei cartelloni che sono stati poi mostrati agli anziani e che ora sono esposti proprio nel salone della Besozzi. Il pomeriggio si è poi concluso con una gustosa merenda e la consegna di un lavoretto realizzato dagli anziani ad ogni bambino. Un momento particolarmente formativo è stato quando gli alunni, durante la merenda, hanno avuto modo di parlare liberamente con gli ospiti. Uno scambio e interazione tra diverse generazioni sicuramente arricchente per i bambini e divertente per gli anziani.

Le insegnanti delle classi quarte

Lo scorso giovedì 5 dicembre gli alunni della classe 5^C della Scuola Primaria “Don Saino” hanno partecipato a un laboratorio artistico-creativo tenuto da alcuni volontari dell’associazione Ugi (Unione genitori italiani contro il tumore dei bambini).

Per gli alunni è stato un pomeriggio molto divertente, ma allo stesso tempo formativo; i volontari hanno spiegato loro l’attività dell’associazione e l’apporto che questa fornisce alle famiglie. I ragazzi quindi, sono stati molto entusiasti nel dover realizzare una serie di palle di carta tutte rigorosamente firmate “Scuola Primaria Don Saino” con cui verrà abbellito l’albero di Natale del reparto di pediatria dell’ospedale Maggiore di Novara.

Con la collaborazione degli stessi volontari e delle insegnanti Cecilia Adducci, Maria Cirillo e Isabella Fedele, hanno inoltre realizzato un’ulteriore palla di Natale che verrà consegnata a ogni alunno prima delle vacanze di Natale in ricordo della giornata. Il pomeriggio si è poi concluso con “il truccabimbi” dove i volontari si sono messi a disposizione a creare delle vere e proprie opere d’arte sul volto dei piccoli studenti.    

Le insegnanti di 5^ C