Articoli

Le classi della scuola primaria e le sezioni di scuola dell’infanzia del nostro istituto scoprono un modo diverso di far scuola: la scuola all’aperto.

La scuola non è solo in classe tra banchi e libri; le occasioni di apprendimento sono ovunque, occorre solo imparare a coglierle. Quindi scopriamo che ciò che studiamo è concreto e intorno a noi. L’ambiente esterno diventa ambiente di apprendimento.
Ecco perché da quest’anno scolastico gli insegnanti hanno aderito al progetto di “OUTDOOR EDUCATION”, che si propone di svolgere parte delle attività programmate utilizzando gli spazi esterni alla scuola.
Il progetto si basa su modelli teorici di riferimento che hanno fatto la storia della pedagogia: da Locke a Rossueau, da Dewey a Maria Montessori e alle sorelle Agazzi. Fino a giungere alla moderna pedagogia che suggerisce come gli spazi aperti aiutano a rilassarsi e fanno stare bene.
Ecco una presentazione che ne riassume la validità didattico-pedagogica:

Far scuola all’aperto va incontro anche alla necessità di evitare di far trascorrere ai bambini molte ore consecutive in spazi chiusi che andrebbero aerati frequentemente e non solo a causa del Covid 19.

Le attività all’aperto rientrano in una programmazione mensile e comprendono qualsiasi  disciplina curriculare, sono calendarizzate e concordate dai docenti in modo flessibile, adattandole in base alle condizioni del tempo.

Inutile dire che la didattica all’aperto ha riscosso il consenso unanime degli alunni: le uscite sono apprezzate, rendono piacevole lo stare insieme “a distanza” e riducono lo stress dell’indossare continuamente le mascherine, così come previsto dal nuovo DPCM.

Vi mostriamo una carrellata di immagini della SCUOLA ALL’APERTO dei bambini dall’infanzia alla primaria.

Cristiana Ruggerone e
Silvia Canelli (responsabile del
Progetto Outdoor Education)

SCUOLE DELL’INFANZIA

Borgolavezzaro

Cerano

Nibbiola

SCUOLA PRIMARIA

Borgolavezzaro

Cerano

Garbagna

Vespolate

Il noto quotidiano della provincia parla delle attività all’aperto che le nostre scuole stanno svolgendo. Pubblichiamo l’articolo in questione.

La classe 2^A della Scuola Primaria di Cerano ha riflettuto su questa frase tratta da “La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare” di Louis Sepùlveda.

I bambini hanno lavorato, sia nel I quadrimestre che durante il periodo della DAD, sulla storia del celebre scrittore cileno recentemente scomparso a causa del Coronavirus.
I lavori realizzati dagli alunni sono stati inviati alla Fondazione Marazza di Borgomanero che ha pensato ad un’iniziativa per ricordarlo.

Manuela Gambarana

Pubblichiamo l’intervista che la nostra Dirigente, la Dott.ssa Giuseppina Ferolo, ha rilasciato al settimanale “L’Azione” relativa al gradimento della DAD del nostro Istituto.

Gli alunni delle classi seconde della scuola secondaria di Vespolate inviano i primi lavori.

Nonostante la sospensione delle attività didattiche per l’emergenza sanitaria Covid – 19, non si fermano le attività relative al concorso “Testimoni dei Diritti” del Senato della Repubblica. Gli alunni delle classi 2^A e 2^B della Scuola Secondaria di Vespolate avevano iniziato a lavorare nel mese di gennaio, ritrovandosi a scuola per riflettere sul concetto di “diritto” ed avevano prodotto le prime riflessioni. Il progetto prevede l’analisi e la verifica nel proprio vissuto dell’articolo 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, e nello specifico è stato intitolato “Vivere come fratelli”.

Purtroppo, però, a causa dell’emergenza sanitaria, le lezioni sono state sospese e le attività temporaneamente interrotte; ora però, grazie all’invio delle credenziali per l’accesso al sito SenatoRagazzi, gli alunni e le insegnanti referenti possono proseguire con le attività lavorando a distanza. E’ stata inoltre attivata su Classroom una classe dedicata, tramite la quale i ragazzi potranno proporre le proprie riflessioni e condividere i propri lavori, prima di caricarli sul sito del concorso. Siamo certe che, pur dovendo adattare e rimodulare le attività, questo progetto possa fornire una valida opportunità di riflessione e di arricchimento per noi ed i nostri alunni.

Le prof.sse Belletti, Giarda e Penna

Le sezioni dei Bianchi, Rossi ed Arancioni, al termine dell’ultimo anno di scuola dell’infanzia, hanno “lavorato” al Compito di Realtà… Continua a leggere

Lunedì 13 maggio i bambini delle sezioni Blu, Rosa e Verde della scuola dell’infanzia “E. Besozzi” di Cerano, insieme alle insegnanti hanno fatto la loro prima uscita didattica presso la fattoria “Cascina Salazzara” di Ponte Vecchio di Magenta.

Continua a leggere

Nelle scorse settimane gli alunni delle tre classi seconde e della classe 4^ B della primaria di Cerano hanno avuto un maestro speciale di nome Luca, un volontario del gruppo “Amici del Ticino”.

Continua a leggere

I bambini di 4 e 5 anni delle sezioni Arancione, Azzurra, Bianca, Gialla e Rossa, hanno partecipato al laboratorio sui mestieri che prevedeva, ad ogni incontro, un momento laboratoriale ed uno di movimento-danza, su musiche popolari dal mondo.

Continua a leggere

A marzo si è concluso il progetto di esplorazione sonora “Un mondo di suoni”, tenuto dall’insegnante Marzia della scuola di musica Lizard Novara.

Continua a leggere