Articoli

I ragazzi delle classi seconde e terze della Scuola secondaria di Vespolate portano in scena i loro progetti teatrali al “Franco Agostino Teatro Festival” di Novara.  

Dopo le rappresentazioni serali per le famiglie al Teatro di Vespolate, i ragazzi partecipano alla selezione provinciale del “Franco Agostino Teatro Festival” di Crema.
Continua a leggere

Venerdì 17 maggio si è concluso il progetto “ Okkio alla salute” per gli alunni di classe terza della scuola primaria di Garbagna. Continua a leggere

The Secondary school of Vespolate had a fantastic time at a show in English with super actors.

On the 11th of March the students of the Secondary school of Vespolate went to “Sala Zabarini” for a show in English.

Continua a leggere

GLI ALUNNI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI VESPOLATE IN VIAGGIO DI ISTRUZIONE A PALERMO, PER RIPERCORRERE I PASSI DI FALCONE E BORSELLINO. Continua a leggere

I ragazzi delle classi seconde della Scuola secondaria di Vespolate incontrano il Dottor Stefano Beldì  per avviare il “Progetto Biocoltiviamo”. Continua a leggere

Venerdì 14 dicembre i bambini delle classi prime e seconde della scuola primaria di Cerano si sono esibiti in un saggio di canto, presso la Chiesa Parrocchiale.

Continua a leggere

Un nuovo progetto per le scuole della Basso Novarese “Anche i cartoni delle bevande hanno un cuore!”

Giovedì 11 Ottobre gli insegnanti delle scuole dell’infanzia, della primaria e della secondaria di primo grado della Basso Novarese hanno preso parte a un incontro di formazione e di presentazione del progetto dedicato alla scuole “Tetra Pak – Anche i cartoni per le bevande hanno un cuore”.

I formatori dell’Hub15 Srl e della Blue Lime, Gianluca Bertazzoni e Giorgia Balbi, partendo dalla raccolta differenziata dei contenitori di Tetra Pak che abitualmente maneggiamo nelle nostre case, sono arrivati a parlare di economia circolare ossia di un’economia in grado di autorigenerarsi partendo proprio dal rifiuto. Il Tetra Pak è, infatti, un materiale “poliaccopiato” cioè composto di materiali diversi (il 74% di carta, il 21 % di polietilene e il 5% di alluminio) e per questo motivo i Comuni decidono autonomamente in quale cassonetto esso va smaltito, ad esempio nel Basso Novarese il Tetra Pak è raccolto insieme alla carta.

I contenitori possono essere riciclati per avere sacchetti, block notes, carta igienica, fazzoletti, ma anche un materiale plastico chiamato ecoallele con il quale si producono ad esempio penne a sfera, vasi di fiori.

Esso quindi è un materiale eccellente, adatto a mettere in moto un’economia circolare che tenga conto dell’intero ciclo di vita di un prodotto: dalla produzione, al consumo, alla gestione del rifiuto e del suo riutilizzo, con un effetto benefico sull’ambiente e sull’economia generale perché  tiene sempre in considerazione la finitezza delle risorse.

La stessa Unione Europea si posta alcuni obiettivi da realizzare entro il 2030, come l’incremento del riciclo dei rifiuti urbani e degli imballaggi; il varo di misure per promuovere una simbiosi industriale con la quale lo scarto di un’industria diventi la materia utile per un’altra; incentivi per le industrie che immettono sul mercato prodotti sempre più eco-sostenibili e che partecipino a sistemi organizzati per il recupero e il riciclo.

Sono solo alcuni degli obiettivi ambiziosi, ma non impossibili dell’UE purché ci si metta all’opera tutti, fin dalla più tenera età! Per questo motivo è stato presentato il progetto “Anche i cartoni per bevande hanno un cuore!” dedicato alle scuole. Si tratta di un grande “gioco dell’oca” con relativi quiz sul tema del riciclo dei materiali in modo da sensibilizzare i bambini e i ragazzi sulla nuova vita che possono avere carta, vetro, alluminio ecc. così che possano aiutare gli adulti ad effettuare una raccolta differenziata ancora più efficace. Oltre all’aspetto ludico, c’è la possibilità per i bambini e per i ragazzi di esprimere la loro creatività con la produzione di brevi testi sul riciclo del Tetra Pak o di utilizzare gli stessi contenitori per lavori di bricolage.

Prof.ssa Cristina Avogadro

foto: Maestra Marta Mortarino e Giorgia Balbi

Gli alunni della Scuola Primaria “Gaudenzio Merula” di Borgolavezzaro impegnati nell’iniziativa “Puliamo il mondo”.

Continua a leggere