Articoli

Anche quest’anno la scuola primaria di Garbagna Novarese ha realizzato il progetto “Crescere insieme per Garbagna” coadiuvato dalle insegnanti Claudia Larghi e Fulvia Roberti.

Il progetto è stato apprezzato da tutti gli alunni del plesso, in quanto chiamati in prima linea ad eleggere il nuovo baby sindaco, poiché quello uscente, Virginia Lombardi, il prossimo anno frequenterà la scuola secondaria di primo grado.

Le fasi del progetto sono state diverse: in primo luogo la fase preparatoria alla campagna elettorale, con l’elaborazione dei programmi elettorali delle due liste elettorali e poi, la campagna elettorale vera e propria e la votazione.

Le due liste, capitanate da Federica Garozzo, classe III e, Giacomo Maccagnola, classe IV, hanno esposto il loro programma a tutta la scolaresca e il giorno 27 maggio scorso è stato allestito il seggio elettorale presieduto dal baby sindaco uscente.

Ogni alunno ha votato la propria preferenza e il vincitore è risultato Giacomo Maccagnola, coadiuvato dai consiglieri Giulia Garda e Davide Oliva, che ha avuto modo di incontrare il sindaco di Garbagna Novarese, Fabiano Trevisan, per la proclamazione ufficiale.

In quell’occasione la fascia di baby sindaco è passata da Virginia a Giacomo, il quale ha avuto anche modo di esporre i punti elettorali del suo programma.

Al baby sindaco l’augurio di veder realizzato il suo programma che mira a migliorie del paese e dell’ambiente scolastico.

Fulvia Roberti

Il 20 maggio 2022, alle ore 20.45 presso l’Aula Magna della scuola secondaria di Cerano, si è tenuto lo spettacolo musicale “BROADWAY” IL MUSICAL A SCUOLA.

Si tratta dell’evento conclusivo del laboratorio inserito nel Progetto operativo nazionale (Pon) del MIUR, il quale prevedeva, da parte dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado, la realizzazione di uno spettacolo teatrale condotto sulla base del musical “GREASE “, nel quale si alternano dialoghi, canti e balli.

Il progetto si è svolto in ore pomeridiane distribuite nel corso dell’anno scolastico e ha coinvolto ragazzi appartenenti alle classi seconde e terze. I ragazzi si sono dimostrati interessati, hanno partecipato con impegno e con partecipazione attiva ed hanno potuto esprimere le proprie potenzialità, socializzare ed imparare divertendosi: una esperienza formativa che li ha certamente aiutati a crescere.

Ai nostri giovani attori, cantanti, ballerini, coreografi e scenografi, va dunque il vivo ringraziamento per la bellissima serata trascorsa e per le forti emozioni che hanno saputo trasmettere.

Prof.sse Maria Grazia Camana e Monica Colombo

Qui di seguito i video dello spettacolo e una galleria di immagini.

CONCLUSIONE DEL PROGETTO LEGALITÀ ALLE SCUOLE SECONDARIE

23 Maggio 1992 – 23 Maggio 2022: nel trentennale dell’attentato a Giovanni Falcone gli alunni delle classi terze delle Scuole Secondarie del nostro istituto si sono ritrovate nei cortili dei loro plessi ed hanno realizzato il loro “Albero di Falcone”. Come l’albero che si trova sotto l’abitazione del magistrato a Palermo, un albero del nostro cortile è stato arricchito di messaggi, pensieri e bigliettini realizzati dai ragazzi al termine delle attività relative al Progetto Legalità.

E’ stato bello vedere con quale partecipazione i nostri giovani abbiano commemorato la figura di Giovanni Falcone, vissuto in un’epoca lontana dalla loro ma di cui hanno conosciuto e condiviso la storia ed il coraggio.

Antonella Penna e Chiara Giarda

La classe 3ªC del Plesso “Don Saino” di Cerano, nel mese di Marzo, ha aderito al progetto “Un orto a scuola” promosso dal Corriere di Novara; tale progetto ha dato inizio ad una attività outdoor che si è protratta per mesi, fino alla fine dell’anno scolastico.

La classe si è cimentata in una fantastica esperienza formativa che ha visto coinvolte le varie discipline scolastiche. Le attività si sono svolte prevalentemente all’aperto e hanno dato spunto per “rilanciare in classe” interessanti attività con una valenza didattica significativa.

I bambini hanno avuto un ruolo attivo mettendosi alla prova e dimostrando coinvolgimento, interesse e grande spirito di collaborazione. Il contatto continuo con la natura ha stimolato in loro la voglia di sperimentare e di imparare.

Ecco una presentazione che racconta alcuni momenti vissuti dai bambini.

Monica Vella e Marisa Muletti

Un’esperienza outdoor della classe 3a C della scuola primaria di Cerano.

Alla fine di un lungo percorso di studio, durato un anno, in cui i bambini hanno conosciuto i segreti della preistoria e dell’uomo preistorico, finalmente ci siamo … proviamo a metterci nei suoi panni!

L’ homo sapiens spiega ai bambini come fare dando indicazioni precise … le maestre recuperano alcuni materiali di consumo domestico e si parte per un’attività outdoor.

Dopo aver realizzato una tavoletta di cartone con sabbia e colla … per ricreare la roccia delle caverne … per rendere l’esperienza dei bambini ancora più reale … si parte!

I bambini si immergono letteralmente nella preistoria sporcandosi le mani e non solo (per la gioia delle mamme!) in curcuma, paprica, caffè e cacao diventando pittori utilizzando solo le mani.

I capolavori realizzati sono paragonabili ad opere d’arte e quello che rimane dell’arte della preistoria è un ricordo vivido ed intenso.

Le insegnanti Marisa Muletti e Monica Vella

Sabato 21 maggio si è svolta la giornata conclusiva del progetto “M’illumino di meno” che ha visto la partecipazione di tutte le classi della scuola primaria Don Saino in collaborazione con la Croce Rossa di Trecate.

I bambini hanno trascorso il pomeriggio presso il parco Peter Pan dove hanno potuto partecipare a diversi giochi che avevano come scopo l’educazione ambientale e il risparmio energetico.

Isabella Fedele

Il giorno 17 maggio 2022, presso l’aula magna della scuola Secondaria di Vespolate, gli alunni del PON di Tecnologia “creare la nostra impronta idrica” hanno tenuto una conferenza ai loro compagni e ai genitori interessati collegati in streaming.

Hanno spiegato cosa significa “impronta idrica”, l’importanza della salvaguardia dell’acqua, bene prezioso e non infinito, hanno raccontato come si compone il calcolo dell’impronta idrica, la differenza tra consumi diretti e consumi indiretti.

I ragazzi si sono calati nella parte e hanno gestito la conferenza con emozione, capacità ed entusiasmo, hanno proposto alcune simulazioni di calcolo dell’impronta idrica ai compagni uditori che, incuriositi e stimolati, si sono prestati con entusiasmo e interesse.

E’ stata un’esperienza molto apprezzata dagli alunni, soprattutto perché hanno compreso che “le proprie forze non si apprendono se non sperimentandole” (Seneca).

Lorella Belletti e Mara Zanchetta

Il giorno 7 Aprile, la classe 3C della Scuola Primaria Don Sano di Cerano, ha vissuto una bella esperienza outdoor che aveva come finalità la “collaborazione positiva all’interno di un gruppo”.

Continua a leggere

A Borgolavezzaro Cittadini si cresce e … si elegge la baby Sindaca

È tutto d’un fiato che Annachiara legge il suo programma elettorale, per prima, decisa e con una nota di fierezza nella voce, con gli occhi di tutti su di lei. E la mascherina, vi assicuro, non copre tutta la sua emozione. E nemmeno cela quella di Emanuele, baby sindaco uscente e vincitore delle elezioni, o di Riccardo, Michele con Leonardo del gruppo di Alessandro, Mattia con Thomas e Benedetta oppure di Sofia, a cui passa la fascia tricolore, con Matilde, Rebecca, Calin e Sara.

Le restrizioni del momento attuale hanno ritardato la cerimonia della nomina, ma non hanno, di certo, potuto arginare l’ondata di buone idee dei nostri bambini. Si guardano nelle foto della video presentazione, si indicano, rivivendo i momenti immortalati e commentano tra loro bisbigliando, con discrezione. E guardandoli, ti accorgi dei sorrisi e della soddisfazione dai loro occhi vivaci. Le proposte, tutte valide e tutte green, riguardano la riqualificazione del cortile della scuola, la purificazione degli spazi interni e un laboratorio Steam (Scienza, tecnologia, ingegneria, arte e matematica).

L’evento fa parte del Progetto d’Istituto di educazione civica e interdisciplinare “Cittadinanza evviva”, svolto nel plesso della Primaria “Gaudenzio Merula” nello scorso anno scolastico e che, quest’anno, proseguirà con la realizzazione delle proposte elettorali. Il progetto ci ha portati fuori sul territorio attraverso la didattica all’aperto, per la conoscenza, la tutela ambientale e il miglioramento di luoghi del paese di interesse per la comunità, come le Isole di natura di Burchvif o l’edificio scolastico.  Si è avvalso degli interventi degli esperti come Alberto Giè, volontario dell’Associazione Burchvif,  Renato Padoan, sindaco del Comune di Borgolavezzaro e della consulenza di Luca Cremona, dottore in arti visive. Ci ha coinvolti nelle attività pratiche strutturate come il progetto ambientale “Prato fiorito” con l’associazione locale Burchvif e la successiva decorazione della mensa, realizzata a fine anno scolastico dagli alunni di tutte le classi, sugli schizzi suggeriti da Luca Cremona.

Lo scopo è quello di educare i nostri alunni alla cittadinanza attiva già da bambini e le elezioni del baby sindaco, vista la serietà e l’impegno profusi nelle varie fasi, dimostrano quanto efficacemente lo scopo sia stato raggiunto.

In una sorta di primarie, i bambini hanno individuato all’interno delle classi quarta e quinta i candidati sindaco. Poi, tramite il lavoro a gruppi, hanno proposto gli obiettivi da promuovere in campagna elettorale e da realizzare come baby Consiglio Comunale. Quindi hanno prodotto i testi per i discorsi elettorali, disegnato i simboli di lista e i modelli delle schede ed hanno effettuato la campagna elettorale nelle classi. Le votazioni sono avvenute, per la prima volta on line su moduli Google. Per ultimo si è svolto il conteggio dei voti e la proclamazione da parte della commissione elettorale.

Non poteva mancare l’ufficialità della nomina che si è potuta finalmente celebrare solo mercoledì 19 gennaio 2022, alle ore 18 presso la Sala delle Colonne di Via Ruva, all’interno di Palazzo Longoni.

Erano presenti: la Dirigente scolastica Dott.ssa Giuseppina Ferolo, Donatella Invernizzi, l’Assessore con deleghe all’Educazione e alla Pubblica Istruzione, in sostituzione del Sindaco Renato Padoan, impossibilitato a partecipare per altri impegni inderogabili, Stefano Rossi, Consigliere di maggioranza, con deleghe alle Politiche giovanili, Simona Antoniazzi, Consigliere di maggioranza con deleghe alla Tutela della salute e ai servizi socio-assistenziali. C’erano, in rappresentanza delle colleghe, le docenti Anna Maria Galantini di classe quinta e Marta Mortarino, referente del progetto e coordinatore del plesso e un gruppo di alunni tra cui quelli di classe quinta (attuale Baby Consiglio Comunale) e della prima della Scuola secondaria (Consiglio Comunale uscente) con i relativi genitori.

Dopo i saluti iniziali della Dirigente, la presentazione del progetto con le proposte, le modalità di elezione e gli interventi dei vari baby candidati, con il passaggio di consegne e della fascia tricolore del baby sindaco uscente Emanuele Biscaldi, si passa alla nomina della baby sindaca Sofia Pasquale che non nasconde qualche timore nell’assumersi le responsabilità dell’incarico.

Per l’attuazione dei progetti, come comunicato dalla Dirigente, le docenti, attraverso l’Istituto, hanno aderito ai Progetti EduGreen e Stem proposti con PON (fondi europei) e PSND  (fondi nazionali). La speranza è di ottenere i fondi e di poter usufruire del supporto degli esperti e di quello economico, per l’acquisto del materiale e la realizzazione delle proposte, fiduciosi comunque anche del contributo dell’Amministrazione.

A conclusione, applausi per i bambini e apprezzamenti ai docenti e a tutti gli alunni per il lavoro svolto.

“È stato bello, emozionante” si dicono tra loro. Noi docenti ci speravamo proprio nelle loro emozioni …. “È già finita”. Sì, la cerimonia è finita, ma rimane il pieno di idee chiare dei bambini: una vera boccata d’aria fresca!

Marta Mortarino

La classe 1C della scuola primaria “Don Saino” di Cerano, che partecipa in forma sperimentale al progetto di OUTDOOR EDUCATION, ci racconta una lezione all’aperto.

Il 3 febbraio abbiamo deciso di fare una passeggiata per le vie del paese.

Prima tappa la piazza. Abbiamo osservato gli spazi aperti e chiusi intorno a noi. Abbiamo letto la parola Municipio, dove lavora il Sindaco.

Dopo aver aspettato il semaforo verde, siamo arrivati alla seconda tappa: la biblioteca.

I bambini hanno provato a leggere le parole “Biblioteca civica”.

Abbiamo poi visto le linee rette del viale alberato.

Dopo essere passati davanti alla Scuola Secondaria, dove abbiamo visto i diversi bidoni della raccolta differenziata, siamo arrivati alla terza e ultima tappa: il prato vicino al cimitero.

Subito si è visto il grande spazio aperto.

I bambini incuriositi hanno cominciato a guardare gli alberi, le foglie, le ghiande. Da questa loro curiosità abbiamo visto le differenze tra gli alberi, alcuni spogli, altri pieni di foglie, i quali, come detto da qualche alunno, si chiamano sempreverdi.

Dopo aver raccolto ciò che più hanno preferito, abbiamo classificato i vari Tesori condivisi e creato il nostro “Angolo della natura”.

Le insegnanti
Simona Carlini e Martina Mento