Articoli

Gli alunni della scuola secondaria di Vespolate alla ricerca di esempi concreti di fratellanza.

Nell’ambito del concorso “Testimoni dei diritti”, organizzato dal Senato della Repubblica, gli alunni delle due classi seconde della Scuola Secondaria di Vespolate sono stati invitati a riflettere sul significato della FRATELLANZA in questo particolare periodo storico che stiamo vivendo. Ne sono, così, emersi lavori simpatici, originali e che invitano tutti alla riflessione. Di seguito ne pubblichiamo una selezione, segno della bella risposta che i ragazzi stanno dando a questa iniziativa.

Lorella Belletti, Chiara Giarda ed Antonella Penna

1) ESEMPI CONCRETI DI FRATELLANZA

Un esempio concreto di fratellanza è quello che mi è successo proprio ieri quando i miei nonni ha aiutato i suoi vicini portando un borsone con dentro dei vestiti all’ospedale di Novara perché il marito della sua vicina l’hanno portato all’ospedale in ambulanza per sospetto coronavirus. Di fronte alle lacrime della vicina che aveva paura di perdere il marito ed era disperata per non poterlo raggiungere in ospedale, poiché si trova in quarantena preventiva, i miei nonni che me sono un esempio, li hanno aiutati senza esitare.
L’Italia oggi vive una delle crisi più difficili di questo secolo. Ma proprio in queste drammatiche giornate, noi tutti stiamo riscoprendo la ricchezza di quei valori di solidarietà, di fratellanza e di spirito di sacrificio che sono stati, sono e saranno sempre il collante della nostra nazione. Per me quello che hanno fatto i miei nonni è un gesto concreto di fratellanza e di solidarietà.
Provo tanta ammirazione anche per i medici ,gli infermieri che come mio padre , oggi stanno mettendo a rischio la propria vita per salvare la vita degli altri.
Vorrei concludere con una frase che ha detto Papa Francesco che mi ha molto colpito guardando il tg in questi giorni:” La vera Carita’ richiede un po’ di coraggio: superiamo la paura di sporcarci le mani per aiutare i più bisognosi”.

Andrea 2B

2) ESEMPI CONCRETI DI FRATELLANZA

Irene 2A

3) ESEMPI CONCRETI DI FRATELLANZA

Oggi stiamo vivendo una situazione surreale, stiamo combattendo con un nemico invisibile, un maledetto virus che sta portando con se i nostri cari, un virus che ci ha tolto la libertà! Siamo costretti a vivere chiusi nelle nostre case, lontani dai nostri affetti e con la paura che qualcuno a noi vicino si ammali. Ma nonostante tutto la fratellanza nella nostra società si fa sempre più forte. Parto con il simbolo della fratellanza principale che vedo oggi: i MEDICI…loro stanno combattendo in prima linea, rischiando la propria vita per salvare quella degli altri. Con un senso di fratellanza senza precedenti! Fanno turni di lavoro lunghissimi e cercano di far sentire meno soli i nostri malati tenendogli la mano e standogli vicini, cercando di curarli come meglio possono…cercano di fare le video chiamate alle famiglie che non possono essere lì.
Ci sono anche tantissimi medici che stanno arrivando in Italia ad aiutarci da altri paesi del mondo ad esempio dalla Cina, dall’Albania, da Cuba ed anche questo é un forte segno di fratellanza tra le Nazioni.

Altri importanti segni di fratellanza li vediamo dai poliziotti, dai pompieri, dai servizi sociali che sono impegnati ad aiutare…anche quelli che lavorano ai supermercati che stanno lavorando mettendo anche loro in pericolo la propria salute per non farci mancare nulla! Vedo il senso di fratellanza nelle tantissime raccolte fondi per aiutare gli ospedali e la protezione civile.
Seguo sempre con i miei genitori le notizie e per me è un segno di fratellanza anche quando tutta l’Italia si unisce nei balconi per un applauso o per cantare una canzone o per un minuto di silenzio per quelli che non ce l’hanno fatta, trovo che l’unione in questo piccolo gesto sia un simbolo di fratellanza che può far sentire meno solo qualcuno o dare un po’ di speranza a qualcun’altro.

Vedo la fratellanza anche nella raccolta alimentare per chi non ha più soldi per fare la spesa, nei panettieri che mettono il pane gratis davanti al proprio negozio, al fruttivendolo che mette la frutta gratis…
Tutte queste forti dimostrazioni di fratellanza mi fanno sentire orgoglioso di essere italiano e mi danno la speranza che insieme vinceremo questa situazione e che ANDRÀ TUTTO BENE!!

Tommy Jelen IIB

4) ESEMPI CONCRETI DI FRATELLANZA

Camilla 2B

5) ESEMPI CONCRETI DI FRATELLANZA

Gli alunni delle classi seconde della scuola secondaria di Vespolate inviano i primi lavori.

Nonostante la sospensione delle attività didattiche per l’emergenza sanitaria Covid – 19, non si fermano le attività relative al concorso “Testimoni dei Diritti” del Senato della Repubblica. Gli alunni delle classi 2^A e 2^B della Scuola Secondaria di Vespolate avevano iniziato a lavorare nel mese di gennaio, ritrovandosi a scuola per riflettere sul concetto di “diritto” ed avevano prodotto le prime riflessioni. Il progetto prevede l’analisi e la verifica nel proprio vissuto dell’articolo 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, e nello specifico è stato intitolato “Vivere come fratelli”.

Purtroppo, però, a causa dell’emergenza sanitaria, le lezioni sono state sospese e le attività temporaneamente interrotte; ora però, grazie all’invio delle credenziali per l’accesso al sito SenatoRagazzi, gli alunni e le insegnanti referenti possono proseguire con le attività lavorando a distanza. E’ stata inoltre attivata su Classroom una classe dedicata, tramite la quale i ragazzi potranno proporre le proprie riflessioni e condividere i propri lavori, prima di caricarli sul sito del concorso. Siamo certe che, pur dovendo adattare e rimodulare le attività, questo progetto possa fornire una valida opportunità di riflessione e di arricchimento per noi ed i nostri alunni.

Le prof.sse Belletti, Giarda e Penna

Giovedì 20 febbraio 2020 si è svolta la manifestazione provinciale di Corsa Campestre nell’ambito dei Campionati Studenteschi, nella cornice del parco in via San Bernardino da Siena a Novara.

Alla manifestazione erano iscritte 14 scuole secondarie di I grado e 9 Istituti di istruzione secondaria di II grado della provincia; altissima la partecipazione a quella che resta una delle manifestazioni più coinvolgenti nel panorama sportivo scolastico.

I nostri ragazzi, selezionati in base alla Corsa campestre del 31 ottobre, si sono cimentati nella gara dimostrando il massimo impegno ed ottenendo dei buoni risultati. Ecco l’elenco dei nostri “atleti”: Abbas Abdelrahman Ham, Abdelhadi Amir, Arelli Vittoria, Cassini Alice, Cesti Alessandro, Dalle Saline Gloria, Dellupi Cecilia, Duca Alessandro, El Ague Walid, Furlan Beatrice, Ghislotti Giorgio, Ibrahimi Marco, Marangon Mattia, Marchiandi Sofia, Mifteh Yassine, Moro Maddalena, Picciolo Monica, Pucci Gabriel, Rizzo Vincenzo.

Quello che conta in una competizione è essere riusciti a superare un proprio limite. Grazie per la partecipazione e per esservi messi in gioco.

La vostra insegnante
Prof.ssa Colombo Monica

Pubblichiamo gli articoli di giornale, i video, le lezioni sulle attività svolte dagli alunni dell’I.C. “Ramati”, in occasione della Giornata della Memoria.

Una lezione a classi aperte.

Il 24 gennaio le classi prime della Scuola Secondaria di Cerano hanno partecipato a una lezione a classi aperte organizzata dai docenti di Lettere, nel contesto delle iniziative di formazione previste dall’Istituto in occasione del Giorno della Memoria. La Shoah e i temi del ricordo e della memoria sono stati al centro dell’incontro che ha visto nella sua parte più coinvolgente la proiezione di alcuni contenuti video.

In particolare, gli alunni hanno assistito a una testimonianza della senatrice della Repubblica, on. Liliana Segre. Hanno poi ascoltato, grazie a un altro contributo video, le parole di Shlomo Venezia, autore di Sonderkommando Auschwitz, in cui racconta la sua esperienza di internato come addetto ai forni crematori. Gli alunni hanno potuto così riflettere sui temi della memoria e del valore della testimonianza, del dolore che non si cancella e della pietà, della parola e del silenzio.

I Professori di Lettere delle classi prime

PARTE DA VESPOLATE IL PROGETTO SCUOLE DEL NOVARA CALCIO

Giovedì 28 Novembre gli studenti della Scuola Secondaria di Vespolate hanno avuto l’occasione di ospitare ed incontrare, presso la loro scuola, tre calciatori del Novara Calcio. L’incontro è stato programmato nell’ambito del Progetto Scuole della società calcistica, che prevede tre fasi: la visita a scuola da parte dei giocatori, la possibilità di assistere ad una partita ufficiale di campionato presso lo stadio Silvio Piola, e la realizzazione di elaborati artistici che rappresentino i valori fondanti dello sport. Al termine della terza fase, i disegni verranno valutati e selezionati, ed il migliore vincerà un premio.

All’incontro presso la Scuola Secondaria di Vespolate erano presenti i calciatori Daniele Buzzegoli, Filippo Nardi e Lorenzo Pinzauti, accompagnati dalla responsabile delle relazioni istituzionali, Federica Negri, e dal brand manager ed ex calciatore, Marco Rigoni. Durante la mattinata, gli alunni di tutte le classi hanno potuto rivolgere agli sportivi varie domande sulla loro carriera, sul loro stile di vita, sul fair play e sul calcio in genere. Al termine vi è stato il tanto atteso momento degli autografi e le foto di classe con i giovani sportivi.

E’ stato senza dubbio un incontro entusiasmante per gli studenti, che hanno avuto modo di trascorrere una mattinata di scuola diversa dal solito, incontrando da vicino i calciatori della squadra cittadina. Ora l’appuntamento sarà allo stadio del Novara, la prossima primavera, in attesa della fase finale del progetto

I ragazzi delle classi seconde e terze della Scuola secondaria di Vespolate portano in scena i loro progetti teatrali al “Franco Agostino Teatro Festival” di Novara.  

Dopo le rappresentazioni serali per le famiglie al Teatro di Vespolate, i ragazzi partecipano alla selezione provinciale del “Franco Agostino Teatro Festival” di Crema.
Continua a leggere

Il 24 maggio 2019, alle ore 21.00, presso la Sala Crespi di Cerano, si è tenuto lo spettacolo “ THE RAMATIX FACTOR” Continua a leggere

Il 7 giugno 2019, presso i locali della scuola media di Vespolate, si è svolta la festa di fine anno. I veri protagonisti sono stati i ragazzi

iscritti al TALENT SHOW. Tale progetto è nato dall’esigenza di creare per gli allievi uno “spazio magico” per esprimersi. Stimolare una corretta e sana socializzazione tra gli alunni, sfruttando un diverso approccio alla didattica, al fine di far emergere le capacità e le competenze degli studenti, anche in ambiti non direttamente concernenti le discipline scolastiche. Continua a leggere

Giovedì 21 marzo, primo giorno di primavera, in occasione della XXIV Giornata del ricordo e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie, ricorrenza fortemente voluta dall’associazione “Libera”, che una legge approvata dal Parlamento italiano nel 2017 ha trasformato in una giornata nazionale, tutte le classi della Scuola secondaria I grado “P.Ramati”-Cerano- hanno partecipato alla manifestazione che si è svolta a Novara organizzata da “Libera Contro le Mafie”, per portare l’attenzione sul fenomeno mafioso a Nord-Est.

Continua a leggere

Giovedì 28 marzo 2019 le Fiamme Gialle di Novara hanno incontrato gli alunni delle classi prime della scuola Secondaria “P. Ramati” di Cerano per parlare di cultura della legalità, nell’ambito del Progetto “Educazione alla Legalità Economica”. Continua a leggere