Articoli

Giovedì12 maggio, si è svolta a Novara la fase provinciale dei Campionati Studenteschi di Atletica leggera.

I Campionati Studenteschi rappresentano un percorso di avviamento alla pratica sportiva in diverse discipline e la finalizzazione delle attività sportive scolastiche, oltre che il momento di aggregazione e socializzazione di più alto profilo in ambito scolastico.

Come prima gara, dopo 2 anni di pausa forzata e di inattività, possiamo ritenerci soddisfatti dei risultati raggiunti dai nostri piccoli atleti, ma ancor di più di averli visti “gareggiare” nel rispetto del Fair Play.

Nella classifica finale provinciale i ragazzi hanno ottenuto un eccellente 4 posto e le ragazze un ottimo 6 posto.

A titolo personale ringrazio tutti i ragazzi che hanno partecipato dimostrando la loro voglia di mettersi in gioco…Grazie!

Prof.ssa Monica Colombo

Il 20 maggio 2022, alle ore 20.45 presso l’Aula Magna della scuola secondaria di Cerano, si è tenuto lo spettacolo musicale “BROADWAY” IL MUSICAL A SCUOLA.

Si tratta dell’evento conclusivo del laboratorio inserito nel Progetto operativo nazionale (Pon) del MIUR, il quale prevedeva, da parte dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado, la realizzazione di uno spettacolo teatrale condotto sulla base del musical “GREASE “, nel quale si alternano dialoghi, canti e balli.

Il progetto si è svolto in ore pomeridiane distribuite nel corso dell’anno scolastico e ha coinvolto ragazzi appartenenti alle classi seconde e terze. I ragazzi si sono dimostrati interessati, hanno partecipato con impegno e con partecipazione attiva ed hanno potuto esprimere le proprie potenzialità, socializzare ed imparare divertendosi: una esperienza formativa che li ha certamente aiutati a crescere.

Ai nostri giovani attori, cantanti, ballerini, coreografi e scenografi, va dunque il vivo ringraziamento per la bellissima serata trascorsa e per le forti emozioni che hanno saputo trasmettere.

Prof.sse Maria Grazia Camana e Monica Colombo

Qui di seguito i video dello spettacolo e una galleria di immagini.

CONCLUSIONE DEL PROGETTO LEGALITÀ ALLE SCUOLE SECONDARIE

23 Maggio 1992 – 23 Maggio 2022: nel trentennale dell’attentato a Giovanni Falcone gli alunni delle classi terze delle Scuole Secondarie del nostro istituto si sono ritrovate nei cortili dei loro plessi ed hanno realizzato il loro “Albero di Falcone”. Come l’albero che si trova sotto l’abitazione del magistrato a Palermo, un albero del nostro cortile è stato arricchito di messaggi, pensieri e bigliettini realizzati dai ragazzi al termine delle attività relative al Progetto Legalità.

E’ stato bello vedere con quale partecipazione i nostri giovani abbiano commemorato la figura di Giovanni Falcone, vissuto in un’epoca lontana dalla loro ma di cui hanno conosciuto e condiviso la storia ed il coraggio.

Antonella Penna e Chiara Giarda

Il giorno 17 maggio 2022, presso l’aula magna della scuola Secondaria di Vespolate, gli alunni del PON di Tecnologia “creare la nostra impronta idrica” hanno tenuto una conferenza ai loro compagni e ai genitori interessati collegati in streaming.

Hanno spiegato cosa significa “impronta idrica”, l’importanza della salvaguardia dell’acqua, bene prezioso e non infinito, hanno raccontato come si compone il calcolo dell’impronta idrica, la differenza tra consumi diretti e consumi indiretti.

I ragazzi si sono calati nella parte e hanno gestito la conferenza con emozione, capacità ed entusiasmo, hanno proposto alcune simulazioni di calcolo dell’impronta idrica ai compagni uditori che, incuriositi e stimolati, si sono prestati con entusiasmo e interesse.

E’ stata un’esperienza molto apprezzata dagli alunni, soprattutto perché hanno compreso che “le proprie forze non si apprendono se non sperimentandole” (Seneca).

Lorella Belletti e Mara Zanchetta

Gli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria “Don Saino” e delle classi seconde della Scuola Secondaria  di I grado “P. Ramati” mercoledì 11 Maggio hanno partecipato alla cerimonia di intitolazione della via “Francesco Ariatta” a Cerano.

La Dirigente Scolastica del nostro Istituto Comprensivo, Dott.ssa Giuseppina Ferolo, ha risposto prontamente all’invito dell’Amministrazione Comunale di Cerano e dell’Associazione Nazionale Carabinieri – Sezione di Trecate – Cerano – Sozzago, dando l’opportunità agli studenti del proprio istituto di assistere all’evento.

E’ stata un’occasione per i ragazzi di incontrare le istituzioni statali e ascoltare dalla loro viva voce il racconto di un atto di eroismo compiuto da un concittadino, il Brigadiere dei Carabinieri Francesco Ariatta, Medaglia d’Argento al Valore Militare, vissuto in un tempo relativamente lontano dal nostro, ma che è un esempio ancora oggi per tutti.

Ci auguriamo che aver partecipato all’intitolazione della via all’eroe ceranese possa aiutare i nostri ragazzi e le nostre ragazze ad essere cittadini maggiormente consapevoli e attivi nella realizzazione del bene comune.

Cristiana Ruggerone

Una serata piacevole, ricca di spunti di riflessione interessanti, quella che si è svolta venerdì 29 Aprile presso l’aula magna della Scuola Secondaria di Cerano.

Il duo d’arpe “Absenthium”, formato dalle professoresse Roberta Zacheo (docente della Scuola Secondaria di Vespolate) e Claudia Nicola ha presentato il concerto “Inno alla vita”, suonando magistralmente pezzi tratti da importanti colonne sonore e brani di musica leggera, tra i quali “C’era una volta il west”, “Volare” e “Yesterday”.

I brani musicali sono stati inframmezzati dalla lettura di testi di prosa degli autori Paulo Coelho, Mariangela Gualtieri, Charlie Chaplin e Madre Teresa di Calcutta, scelti dalle professoresse Cristina Avogadro, Alessandra Denti, Chiara Giarda ed Antonella Penna con lo scopo di contribuire alla riflessione sulla bellezza della vita.

Come ha affermato la nostra dirigente scolastica, Giuseppina Ferolo, “Riflessi Ramati” è stata l’occasione per inaugurare il ritorno alla normalità dopo i due anni di chiusura forzata delle attività ricreative e di socialità, causa Covid. Perché la scuola sia sempre più luogo di aggregazione, di crescita culturale e di benessere per tutti coloro che ne fanno parte.

Chiara Giarda ed Antonella Penna

GLI ALUNNI DELLE CLASSI TERZE DELLE SCUOLE SECONDARIE ATTIVI NEL RICORDO E NELLA MEMORIA AL FIANCO DI LIBERA

In occasione della XXVII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, celebrata in tutta Italia il 21 marzo, gli alunni delle classi terze delle due scuole secondarie del nostro istituto hanno vissuto un particolare momento di riflessione.
Si sono ritrovati alle 11:00 nel giardino della scuola ed hanno letto e condiviso le storie di alcune vittime di mafia, tra quelle viste e conosciute durante le attività del progetto “Legalità”.
Successivamente dalle classi si sono collegati con la RAI per assistere alla diretta dell’evento nazionale di Libera, che si è tenuto a Napoli, ed hanno potuto ascoltare le parole del presidente fondatore dell’associazione, don Luigi Ciotti
E’ stata una bella occasione per confermare la vicinanza a Libera da parte del nostro istituto comprensivo e per approfondire ancora una volta i valori della giustizia e della legalità.

Prof.ssa Antonella Penna

Le classi terze hanno vinto il primo premio ex aequo del concorso “Testimoni dei diritti” indetto dal Senato della Repubblica. Il 2 marzo si è tenuta la premiazione in videoconferenza.
La notizia sui principali giornali della provincia.

Prof.ssa Antonella Penna

Si è svolta lunedì 6 luglio nell’Aula Magna della Scuola Secondaria di Primo Grado di Cerano la premiazione degli studenti che hanno conseguito risultati eccellenti negli Esami di Licenza. La ditta Sarpom ha elargito delle Borse di studio a sette studenti che hanno concluso il primo ciclo di studi con il massimo dei voti.

Quattro alunni hanno ottenuto la valutazione di 10 e lode, tre alunni hanno conseguito la valutazione di 10.

«È una cerimonia in tono minore – ha detto la Dirigente scolastica Giuseppina Ferolo – ma della quale non abbiamo voluto privarvi. Proprio per gratificare il vostro impegno. Il mio augurio a tutti voi è quello di continuare a lavorare con la serietà che avete dimostrato, soprattutto in un anno particolare come questo, in cui avete dovuto affrontare tutte le difficoltà legate alla didattica a distanza. Avete incontrato degli ostacoli, che avete superato in modo brillante, e, purtroppo, li  incontrerete anche in futuro. Il mio invito è a non scoraggiarvi, a studiare sempre con tenacia, in modo da far fiorire i vostri talenti. A voi, che siete il frutto migliore del nostro lavoro, i miei complimenti più sinceri e l’augurio di realizzare i vostri sogni.

Desidero, inoltre, ringraziare l’azienda Sarpom per l’attenzione che dimostra ormai da tempo alla nostra scuola e ai nostri studenti. Quest’anno oltre alle borse di studio, ha, infatti, finanziato anche il laboratorio di informatica».

Subito dopo ha preso la parola il Direttore della raffineria Giuseppe Buonerba: «Desidero farvi i complimenti a nome mio e dell’azienda. Posso affermare che quest’anno siete stati ancora più bravi, avendo dovuto preparare l’esame in un modo totalmente differente rispetto a quello utilizzato dai vostri predecessori. Voi ragazzi siete l’orgoglio della scuola, del paese e del nostro territorio. State gettando le basi per il vostro domani e lo state facendo nel migliore dei modi. Le aziende e il territorio hanno bisogno di giovani talenti e riteniamo sia importante guardare al futuro, contribuendo alla formazione, premiando l’impegno e gli ottimi risultati ottenuti. Desidero, inoltre, ringraziare gli insegnanti, per il prezioso e difficile lavoro che hanno affrontato e le famiglie per il loro supporto».

Gli alunni della scuola secondaria di Vespolate alla ricerca di esempi concreti di fratellanza.

Nell’ambito del concorso “Testimoni dei diritti”, organizzato dal Senato della Repubblica, gli alunni delle due classi seconde della Scuola Secondaria di Vespolate sono stati invitati a riflettere sul significato della FRATELLANZA in questo particolare periodo storico che stiamo vivendo. Ne sono, così, emersi lavori simpatici, originali e che invitano tutti alla riflessione. Di seguito ne pubblichiamo una selezione, segno della bella risposta che i ragazzi stanno dando a questa iniziativa.

Lorella Belletti, Chiara Giarda ed Antonella Penna

1) ESEMPI CONCRETI DI FRATELLANZA

Un esempio concreto di fratellanza è quello che mi è successo proprio ieri quando i miei nonni ha aiutato i suoi vicini portando un borsone con dentro dei vestiti all’ospedale di Novara perché il marito della sua vicina l’hanno portato all’ospedale in ambulanza per sospetto coronavirus. Di fronte alle lacrime della vicina che aveva paura di perdere il marito ed era disperata per non poterlo raggiungere in ospedale, poiché si trova in quarantena preventiva, i miei nonni che me sono un esempio, li hanno aiutati senza esitare.
L’Italia oggi vive una delle crisi più difficili di questo secolo. Ma proprio in queste drammatiche giornate, noi tutti stiamo riscoprendo la ricchezza di quei valori di solidarietà, di fratellanza e di spirito di sacrificio che sono stati, sono e saranno sempre il collante della nostra nazione. Per me quello che hanno fatto i miei nonni è un gesto concreto di fratellanza e di solidarietà.
Provo tanta ammirazione anche per i medici ,gli infermieri che come mio padre , oggi stanno mettendo a rischio la propria vita per salvare la vita degli altri.
Vorrei concludere con una frase che ha detto Papa Francesco che mi ha molto colpito guardando il tg in questi giorni:” La vera Carita’ richiede un po’ di coraggio: superiamo la paura di sporcarci le mani per aiutare i più bisognosi”.

Andrea 2B

2) ESEMPI CONCRETI DI FRATELLANZA

Irene 2A

3) ESEMPI CONCRETI DI FRATELLANZA

Oggi stiamo vivendo una situazione surreale, stiamo combattendo con un nemico invisibile, un maledetto virus che sta portando con se i nostri cari, un virus che ci ha tolto la libertà! Siamo costretti a vivere chiusi nelle nostre case, lontani dai nostri affetti e con la paura che qualcuno a noi vicino si ammali. Ma nonostante tutto la fratellanza nella nostra società si fa sempre più forte. Parto con il simbolo della fratellanza principale che vedo oggi: i MEDICI…loro stanno combattendo in prima linea, rischiando la propria vita per salvare quella degli altri. Con un senso di fratellanza senza precedenti! Fanno turni di lavoro lunghissimi e cercano di far sentire meno soli i nostri malati tenendogli la mano e standogli vicini, cercando di curarli come meglio possono…cercano di fare le video chiamate alle famiglie che non possono essere lì.
Ci sono anche tantissimi medici che stanno arrivando in Italia ad aiutarci da altri paesi del mondo ad esempio dalla Cina, dall’Albania, da Cuba ed anche questo é un forte segno di fratellanza tra le Nazioni.

Altri importanti segni di fratellanza li vediamo dai poliziotti, dai pompieri, dai servizi sociali che sono impegnati ad aiutare…anche quelli che lavorano ai supermercati che stanno lavorando mettendo anche loro in pericolo la propria salute per non farci mancare nulla! Vedo il senso di fratellanza nelle tantissime raccolte fondi per aiutare gli ospedali e la protezione civile.
Seguo sempre con i miei genitori le notizie e per me è un segno di fratellanza anche quando tutta l’Italia si unisce nei balconi per un applauso o per cantare una canzone o per un minuto di silenzio per quelli che non ce l’hanno fatta, trovo che l’unione in questo piccolo gesto sia un simbolo di fratellanza che può far sentire meno solo qualcuno o dare un po’ di speranza a qualcun’altro.

Vedo la fratellanza anche nella raccolta alimentare per chi non ha più soldi per fare la spesa, nei panettieri che mettono il pane gratis davanti al proprio negozio, al fruttivendolo che mette la frutta gratis…
Tutte queste forti dimostrazioni di fratellanza mi fanno sentire orgoglioso di essere italiano e mi danno la speranza che insieme vinceremo questa situazione e che ANDRÀ TUTTO BENE!!

Tommy Jelen IIB

4) ESEMPI CONCRETI DI FRATELLANZA

Camilla 2B

5) ESEMPI CONCRETI DI FRATELLANZA