Articoli

I ragazzi della classe 3^A hanno partecipato al Concorso nazionale “Premio Giovanni Grillo. In ricordo degli internati militari.

Nel mese di Novembre gli alunni della classe 3^A sezione A della Scuola secondaria di Vespolate hanno partecipato alla V Edizione del Concorso nazionale “Premio Giovanni Grillo. In ricordo degli internati militari italiani”.
Il progetto proposto dalle docenti di Lettere e di Musica, Prof.sse Avogadro e Iero, è stato l’occasione per riflettere grazie alla lettura in aula del libro “Giovanni Grillo da Melissa al lager. La vicenda di un deportato calabrese” di Gennaro Cosentino sulla condizione dei soldati italiani internati nei campi di concentramento nazisti durante la Seconda guerra mondiale.

Gli studenti così hanno scoperto che i soldati internati come Giovanni Grillo sono stati costretti ai lavori forzati e privati della loro dignità di esseri umani, nonostante gli accordi internazionali sui prigionieri di guerra. Dopo la liberazione del 1945, i sopravvissuti hanno portato per sempre i segni della loro prigionia, in particolare la salute di Giovanni Grillo è fortemente stata minata dalla tubercolosi.
La lettura dei documenti inseriti nel libro, per lo più brevi lettere alla famiglia, ha destato commozione tra i ragazzi come le pagine di “Finché la mia stella brillerà” di Liliana Segre. È nato così un testo collettivo che invita tutti a non essere indifferenti di fronte all’ingiustizia, ad essere solidali verso il prossimo, a valorizzare le differenze come fonte di arricchimento e ad esprimere sempre il proprio punto di vista in ogni situazione.

Il testo è quindi diventato un video intitolato “Un tempo che non si può dimenticare”, le cui riprese sono state registrate in aula di Musica dal Prof. Mazza mentre gli allievi eseguivano il brano strumentale “Wiegala” di Ilse Weber, la ninna nanna che rimase nella memoria dei sopravvissuti come simbolo del massacro degli innocenti.
Pur non avendo conseguito alcun premio da parte della giuria del concorso per il video presentato, resta la soddisfazione di aver lavorato tutti insieme per trasmettere un messaggio forte di libertà e di fratellanza, un messaggio che vada oltre i muri e gli steccati della società contemporanea.

Prof.ssa Cristina Avogadro
Prof.ssa Gesuina Agata Iero
Prof. Roberto Mazza

Pubblichiamo gli articoli di giornale, i video, le lezioni sulle attività svolte dagli alunni dell’I.C. “Ramati”, in occasione della Giornata della Memoria.

Una lezione a classi aperte.

Il 24 gennaio le classi prime della Scuola Secondaria di Cerano hanno partecipato a una lezione a classi aperte organizzata dai docenti di Lettere, nel contesto delle iniziative di formazione previste dall’Istituto in occasione del Giorno della Memoria. La Shoah e i temi del ricordo e della memoria sono stati al centro dell’incontro che ha visto nella sua parte più coinvolgente la proiezione di alcuni contenuti video.

In particolare, gli alunni hanno assistito a una testimonianza della senatrice della Repubblica, on. Liliana Segre. Hanno poi ascoltato, grazie a un altro contributo video, le parole di Shlomo Venezia, autore di Sonderkommando Auschwitz, in cui racconta la sua esperienza di internato come addetto ai forni crematori. Gli alunni hanno potuto così riflettere sui temi della memoria e del valore della testimonianza, del dolore che non si cancella e della pietà, della parola e del silenzio.

I Professori di Lettere delle classi prime

SCUOLA DELL’INFANZIA

Ecco alcune attività svolte con i piccoli alunni della scuola dell’infanzia di Nibbiola e Tornaco, in occasione della Giornata della Memoria 2020.

Nibbiola

Musetta e FlonFlon … un esempio per tutti noi.

Si è svolta in data 27/01/20 presso la scuola dell’infanzia di Nibbiola, la giornata dedicata alla Memoria. Scopo delle attività realizzate durante l’arco della mattinata, trasmettere ai bambini (tenendo conto della loro giovane età) attraverso semplici parole e azioni l’importanza del vivere in armonia con sé stessi e gli altri. Nel salone della scuola dopo un breve discorso introduttivo da parte delle insegnanti è stato proiettato il cartone animato di Musetta e Flon Flon. Storia di due amici coniglietti che giocavano sempre assieme ma che uomini cattivi avevano diviso. Dopo un periodo di lontananza gli stessi uomini erano riusciti a ritrovare la pace e Musetta e Flon Flon poterono ritornare a divertirsi insieme. Il resto della mattinata è stato dedicato a giochi sul tema dell’amicizia… e per finire dopo il gesto di pace e un grande girotondo….un forte abbraccio di gruppo!

                                                                                                                                                                        Franca Coriale

Tornaco

In occasione della giornata della memoria, il 27 gennaio la scuola dell’infanzia di Tornaco ha cercato di far riflettere i bambini sui valori dei diritti umani e il rispetto della diversità e delle differenze.
In classe è stata letta la poesia“La farfalla” di Pavel Friedman, uno dei bambini rinchiusi nel ghetto. Il ricordo della farfalla come simbolo di libertà. I bambini hanno colorato le farfalle creando una catena che è stata posata sul monumento dedicato ai caduti, situato difronte la scuola.

Ippolita Andreula

SCUOLA PRIMARIA DI GARBAGNA

27 Gennaio … Giornata della memoria alla Scuola Primaria di Garbagna: “L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria”.

Il Giorno della memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’ Olocausto. In occasione di questo importante evento gli alunni della Scuola primaria di Garbagna sono stati impegnati in diverse attività.
Gli alunni di classe 1^, 2^ e 3^ hanno visto il cartone animato : “La stella di Andra e Tati”. Questo film animato racconta la storia vera delle sorelle Alessandra (Andra) e Tatiana( Tati) Bucci, due sopravvissute al campo di sterminio di Auschwitz. Quando vennero deportate insieme alla loro famiglia le sorelle Bucci avevano sei anni la prima e quattro la seconda.
Vennero liberate, insieme a tutti i deportati del campo, il 27 gennaio del 1945. Oggi le sorelle Bucci sono due importanti testimoni degli orrori dell’Olocausto e sono solite raccontare la loro storia nelle scuole.

I bambini di 4^ hanno dedicato la prima parte della mattinata alla lettura in classe del “Diario di Anna Frank” e nella seconda parte della giornata scolastica insieme ai compagni di quinta hanno visto un film per bambini intitolato : “Il viaggio di Fanny”, basato su una storia vera, il film racconta la vicenda di Fanny, una ragazzina ebrea di 13 anni che nel 1943 durante l’occupazione della Francia da parte dei tedeschi viene mandata insieme alla sorelline in colonia in montagna. Lì conosce altri coetanei e con loro, quando i rastrellamenti nazisti si intensificano, scappa nel tentativo di raggiungere il confine svizzero per salvarsi. Un viaggio emozionante sull’amicizia e la libertà raccontata attraverso gli occhi dei bambini.
Gli argomenti trattati, la visione di documentari e i film visti hanno toccato la sensibilità degli alunni che hanno fatto tesoro di quanto visto, letto ed ascoltato. Per concludere le loro attività hanno realizzato dei cartelloni con immagini, pensieri e riflessioni personali.

Maria Cristina Cascio

A conclusione del progetto sulla memoria, i bambini delle classi prime della scuola primaria di Cerano giovedì 24 maggio hanno incontrato alcuni nonni presso la Sala Consigliare del Comune.

Continua a leggere

Venerdì 8 giugno presso la scuola primaria Don Saino erano in programma gli ormai tradizionali giochi sportivi, durante i quali le quindici classi del plesso si sarebbero sfidate in varie gare.

Continua a leggere

Quest’anno le tre classi dei bambini di prima elementare di Cerano durante la loro gita scolastica hanno vissuto un’esperienza coinvolgente e dinamica.

Continua a leggere

Le classi prime di Cerano stanno ultimando un progetto dal titolo “Un tuffo nel passato: i nonni raccontano”.

Continua a leggere

Mercoledì 28 Marzo scorso gli alunni delle classi prime della Scuola Primaria “Don Saino” si sono recati in visita al Centro Anziani “E. Besozzi” di Cerano.

Continua a leggere

Giovedì 5 aprile il parroco Don Federico Sorrenti, in qualità di Presidente della Fabbriceria dello Scurolo, ha incontrato gli alunni delle classi 3^C, 4^A e 5^C della scuola primaria Don Saino, per distribuire un libretto illustrato che racconta la storia della vita del Beato Pacifico Ramati al quale è intitolato l’Istituto Comprensivo di Cerano.

Continua a leggere